Via Adua, 1, Desenzano del Garda

339 762 3992

Disagio psicologico (o esistenziale)

Si assiste ad un aumento significativo del cosiddetto Disagio Esistenziale, ossia quell’insieme di situazioni psicologicamente critiche che pur non essendo veri e propri disturbi mentali possono diventarlo in assenza di un’adeguata presa in carico psicologica.

Il Disagio psicologico può manifestarsi in qualsiasi peridodo della vita di una persona e può derivare o meno da alcuni fattori scatenanti. Gli eventi di vita significamente più rilevanti in tal senso possono riguardare la perdita del lavoro e più in generale di un ruolo sociale sentito come identitario, una separazione/divorzio, la perdita di una persona cara ma anche la chiusura di alcune possibilità d’azione dovuta all’instaurarsi di una condizione di malattia, ad un trasferimento.

Anche momenti emotivamente molto carichi positivamente come la nascita di un figlio, il conseguimento di un titolo di studio tanto ambito, la conquista di una posizione lavorativa tanto ricercata, possono destabilizzare una persona portando a rompere certi equilibri e quindi potrebbero essere fonte di incertezza, confusione e stati emotivi altalenanti.

Questi sono solo alcuni esempi di situazioni nelle quali un soggetto potrebbe sentirsi diverso da se stesso manifestando sintomi come ad esempio stati d’ansia, umore deflesso, probelmi relazionali e/o di coppia; quando ciò accade è importante rendersene conto e accettare la condizione in modo tale da potersi muovere per ristabilire quanto prima un sentimento di identitarietà nei confronti di se stessi. Proprio per questo è opportuno consultare un professionista con il quale comprendere la natura del proprio malessere in modo tale da superarlo facendo leva sulle proprie risorse.